Ciclonline.com

Le bici dei Pro: Specialized Venge McLaren di Marck Cavendish

La Specialized S-Works Venge McLaren di Marck Cavendish permette al forte velocista britannico di esprimere al meglio le sue capacità.

Vai alla Video Gallery

Vai alla Foto Gallery

 

Il telaio Venge è il frutto di un lungo studio aerodinamico fatto da Specialized che ha portato ad un nuova sezione aero dei tubi principali del telaio e del triangolo posteriore. L’obiettivo è stato quello di coniugare l’efficienza aerodinamica delle bici aero, con il peso contenuto di una bici tradizionale. Il telaio McLaren, poi, sfrutta l’esperienza della lavorazione delle fibre composite del noto team di F1, per ottenere un telaio ancor più leggero, pur a parità di rigidità. Lo studio aerodinamico ha interessato anche la serie di sterzo, che è integrata e realizzata appositamente per questo modello, come la forcella. La bici di Marck, è poi assemblata con il gruppo Shimano Di2. fanno parte del gruppo i comandi, i freni, il pacco pignoni, la guarnitura, il cambio ed il deragliatore. La guarnitura è dotata di rilevatore di potenza SRM. Per i comandi Marck usa i particolari comandi realizzati da Shimano proprio per gli sprinter (SW-7972), con la leva posta vicino alla presa bassa ed azionabile con il pollice, senza staccare le mani dal manubrio. Sempre Shimano Dura-Ace sono i pedali. Attacco e piega sono Pro e realizzati appositamente per Marck Cavendish; hanno una maggiore rigidità, grazie ad una serie di rinforzi interni, pesano leggermente di più, ma sono ben più rigidi di altri componenti analoghi. Sono entrambi in fibra di carbonio. La batteria è posizionata all’interno del tubo verticale, migliorando l’efficienza aerodinamica. Le ruote sono realizzate artigianalmente dal team, con mozzi Dura-Ace e cerchi Zipp. La sella è una normale Fi’zi:k. Così assemblata la bici ha un peso di circa 7.6 kg, un peso molto elevato, dovuto in parte all’adozione del gruppo Shimano Di2, in parte di alcuni componenti rigidissimi, ma anche pesanti. Una bici perfetta per un velocista e per tappe in pianura, ma che mette in difficoltà l’atleta in salita e nei falsi piano. Inoltre è difficile avere buone accelerazioni partendo da velocità basse, mentre la bici si esprime al meglio quando si accelera da una velocità già elevata. In tali condizioni l’efficienza aerodinamica e la rigidità della bici permettono un certo vantaggio sui concorrenti.

 
Davide Martinelli dopo il Mondiale crono: “La pres...

  Il bresciano del Team Colpack Davide Martinelli con la maglia della Nazionale Italiana ha preso  [ ... ]

Mondiale sfortunato per Zmorka
Mondiale sfortunato per Zmorka

    Sfortunata prova oggi al campionato mondiale under23 a cronometro per l'ucraino Marlen Zmork [ ... ]

Medaglia d'argento per Zumerle a Visano
Medaglia d'argento per Zumerle a Visano

    E' una medaglia d'argento quella che brilla al collo di Marco Zumerle al termine del 46° Gr [ ... ]

Colpack padrona a Gavardo, vince Oliviero Troia, p...

    Show del Team Colpack anche a Gavardo (BS). Nel 27° Trofeo Gavardo-Tecmor vince il ligure O [ ... ]

Androni Venezuela in evidenza nel Memorial Pantani
Androni Venezuela in evidenza nel Memorial Pantani

  Ha corso con grande determinazione la Androni Venezuela, presente con almeno un corridore in tut [ ... ]

Cronosquadre Ponferrada, Lampre-Merida 15^ nonosta...
Cronosquadre Ponferrada, Lampre-Merida 15^ nonostante un problema per Cattaneo

      La generosità del sestetto blu-fucsia-verde impegnato nella cronosquadre mondiale di Po [ ... ]

Trofeo Lampre, Mareczko si porta a quota undici

    Jakub Mareczko fa suo anche il Trofeo Lampre per under 23 disputatosi a Bernareggio, in prov [ ... ]

Volata a Bernareggio, Minali ancora sul podio
Volata a Bernareggio, Minali ancora sul podio

    Il palcoscenico era uno di quelli più ambiti e Riccardo Minali è tornato a sprintare per l [ ... ]

Trofeo Passo Pampeago per Varesco e Gazzini
Trofeo Passo Pampeago per Varesco e Gazzini

    Al traguardo dei 2000 metri di Passo Pampeago in Val di Fiemme (TN) il cronometro ha incoron [ ... ]

Gomirato e Cavasin, 1-2 magico al Trofeo Bianchin

La 50^ vittoria stagionale della Zalf Euromobil Désirée Fior è stata festeggiata con una straordi [ ... ]

Bordignon si aggiudica allo sprint la Granfondo No...
Bordignon si aggiudica allo sprint la Granfondo Noberasco 106°

      Matteo Bordignon vince la Granfondo Noberasco 106° (ph Play Full Nikon)   Se doveva  [ ... ]

Inarrestabile Colbrelli, vince anche il GP di Prat...
Inarrestabile Colbrelli, vince anche il GP di Prato

  Momento magico per Sonny Colbrelli e tutto il Greenteam. Infatti oggi l’atleta bresciano ha  [ ... ]

Ponferrada, bronzo iridato per Astana BePink
Ponferrada, bronzo iridato per Astana BePink

  36,150 chilometri percorsi in 45’52”: è questo il tempo che è valso il terzo gradino del [ ... ]

Team De Rosa Santini: eccellenza italiana
Team De Rosa Santini: eccellenza italiana

    De Rosa e Santini insieme per un nuovo team granfondo (ph Andrea Damaso)   E' stata uffic [ ... ]

Coppa Agostoni, 4° Battaglin e 6° Piechele
Coppa Agostoni, 4° Battaglin e 6° Piechele

  Buoni piazzamenti per il Greenteam nella classica italiana Coppa Agostoni, corsa oggi sul clas [ ... ]