mastehead

Trek, con un’abile mossa di marketing, sfrutta il nome della sua bici di successo Emonda per una nuova gamma di bici con telaio in alluminio denominata Trek Emonda ALR.

 

 

Il nuovo telaio e la nuova gamma di bici che ne derivano, utilizza una nuova serie di tubi idroformati in alluminio, differenziati negli spessori in base alle taglie, e saldati con un nuovo procedimento che permette di ridurre al minimo l’aumento di peso dovuto al materiale apportato tramite la saldatura (soluzione simile a quella già adottata da Specialized).

Il nuovo telaio, garantito a vita, presenta una serie di sterzo differenziata, forcella in carbonio a steli semi dritti, mentre non viene dichiarato il peso. Il kit telaio ha un costo di circa 900 Euro, mentre la bici assemblata Ultegra ha un costo di circa 2000 Euro. Dopo Specialized, quindi, anche Trek presenta una bici di medio/alta gamma in alluminio, con prestazioni che generalmente sono superiori alle bici in carbonio di pari prezzo. Fino ad oggi, però, i ciclisti non sembrano apprezzare molto questa formula. D’altro canto, al costo del kit telaio si trovano anche valide alternative in carbonio, così come al costo della bici assemblata Ultegra. Una bici valida per chi guarda solo alle prestazioni, sicuramente competitiva in gara. Attendiamo, a tal punto, una proposta di Cannondale (il CAAD 10 è da troppo tempo immutato) e come risponderà il mercato a queste nuove proposte.

 

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click