Trek presenta la nuova Domane SLR

Trek ha svelato i dettagli della nuovissima Domane SLR. Presentata originariamente nel 2012, la piattaforma Domane di Trek è costituita da una serie di bici da corsa endurance in versione con freni a pinza e a disco. Migliorando ciò che era già stata considerata una svolta nel design delle biciclette moderne, il nuovo disaccoppiatore posteriore IsoSpeed - la caratteristica fondamentale della Domane - diventa ora regolabile per essere adattato al terreno e alle preferenze di elasticità verticale del ciclista. Facendo leva sul potenziale di IsoSpeed, Trek ha portato nel mondo del ciclismo una soluzione per ridurre anche i colpi e le vibrazioni che gli atleti percepiscono sulla parte anteriore della loro bici. La soluzione prevede l'introduzione della tecnologia IsoSpeed anteriore e del nuovissimo manubrio IsoCore, concepito per aumentare lo smorzamento delle vibrazioni.

Ciò che ha reso la Domane un classico di nuova generazione è il rivoluzionario disaccoppiatore posteriore IsoSpeed. Con la nuova Domane, il mondo del ciclismo può ora contare su una bici due volte più elastica rispetto a una soluzione da corsa tradizionale, pur consentendo al ciclista di trasferire alla strada tutta la sua potenza. L'innovazione permanente è insita nella cultura aziendale Trek: proprio per questo, gli ingegneri della società, in collaborazione con gli atleti professionisti di spicco del marchio, hanno continuato a sviluppare il potenziale di miglioramento della tecnologia alla base di questa bici. I ciclisti hanno conformazioni differenti e utilizzano la Domane in condizioni di guida e su terreni estremamente variegati, cercando di raggiungere sempre una sensazione di guida perfetta. Situato proprio alle spalle del tubo sella della Domane SLR, un elemento scorrevole consente ora al ciclista di controllare l'elasticità verticale in base alle proprie preferenze o al tipo di terreno che intende affrontare. Al livello di regolazione inferiore, l'elasticità verticale aumenta complessivamente del 14% rispetto alla Domane di prima generazione.

Benché il disaccoppiatore IsoSpeed posteriore tutelasse la schiena del ciclista, alcune parti essenziali del corpo risultavano ancora bisognose di protezione. La sfida rappresentata da questa esigenza non era dissimile da quella affrontata dal team 2010, quando è iniziato lo sviluppo della Domane di prima generazione: ridurre le vibrazioni senza sacrificare l'efficienza o il controllo. In genere, la soluzione adottata anteriormente non è differente da quella utilizzata nella parte posteriore. L'IsoSpeed anteriore è un disaccoppiatore che permette al cannotto di flettere indipendentemente dal tubo sterzo, aumentando l'elasticità verticale della parte frontale della bici del 10% rispetto ad una bici da strada tradizionale.

Una delle maggiori opportunità legate alla presenza di una società di componentistica di livello mondiale all'interno dello stesso edificio, è la possibilità di ricorrere ad un'esperienza specifica che consente di trattare la bici come un sistema completo. Con l'IsoSpeed anteriore, il team sapeva di avere già qualcosa di speciale. Il suo effetto poteva però essere amplificato disponendo di un nuovo manubrio per affrontare le vibrazioni a frequenza più elevata. Il team di sviluppo Bontrager ha risposto con il nuovo manubrio IsoCore. Realizzato con uno strato interno continuo in elastomero termoplastico speciale incapsulato nel carbonio OCLV proprietario, il manubrio IsoCore migliora lo smorzamento delle vibrazioni ad alta frequenza del 20% rispetto a un manubrio in carbonio standard.

La Domane SLR è disponibile in versione con freni a pinza e a disco: entrambe, prevedono dello spazio extra per lo pneumatico. Grazie alla versatilità della piattaforma, i ciclisti possono ora adottare pneumatici 28c sulla Domane SLR e pneumatici 32c sulla Domane SLR Disc, pur continuando a soddisfare gli standard dimensionali CPSC e ISO. La Domane SLR in versione con freni a pinza offre dei componenti leggeri e a montaggio diretto; la versione a disco prevede degli assi passanti da 12mm. Entrambe sono dotate di supporti invisibili per i parafanghi.

Mentre molti marchi fanno affidamento solo su modifiche incrementali delle loro piattaforme, Trek ha un approccio diverso e ha adottato alcune soluzioni chiave progettate per migliorare l'esperienza di guida di tutti i ciclisti. Attingendo da una delle caratteristiche più lodate della linea aero Madone, la Domane SLR è stata equipaggiata con un Control Center che ospita una batteria interna Di2 collocata appena sotto il portaborraccia sul tubo obliquo. I ciclisti che desiderano un mezzo più personalizzato, possono costruire la bici dei loro sogni tramite il programma Trek Project One sulla base della Domane SLR con freni a pinza. Nell'ambito di Project One, è possibile personalizzare le versioni sia a geometria Endurance sia a geometria Race Shop Limited Pro Endurance.

La nuova linea Domane SLR prevede i seguenti modelli:

Domane SLR 9 eTap

Domane SLR 7 Disc

Domane SLR 7

Domane SLR 6 Disc

Domane SLR 6

Domane SLR e Domane SLR Race Shop Limited disponibili su Project One

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Twitter