Una delle novità di Trek per il 2019 è la nuova Madone SLR, una icona del catalogo Trek, vediamo come è fatta, i suoi pregi ed i suoi difetti.

Il nuovo telaio Trek Madone vede l’utilizzo di una nuova fibra di carbonio, e soprattutto di un nuovo profilo dei tubi del telaio, con una estremizzazione delle loro dimensioni.

Ora il tubo obliquo è realmente “oversize”, ma ben coordinato con il resto dei tubi, tutti dal profilo aerodinamico.

Nuovo il gruppo di sterzo, con un nuovo profilo aerodinamico, migliorato il passaggio interno dei cavi, confermati i freni a disco ed il reggisella dal profilo aerodinamico.

Il telaio vede migliore la rigidità e la penetrazione aerodinamica, mentre limitati sono i miglioramenti sotto il piano del peso.

L’assemblaggio vede le versioni Madone SLR 9 Disc, 8 e 6, con prezzi che partono da circa 6 mila Euro fino ad oltre 12 mila Euro, presente anche la versione Lady.

Una bicicletta molto valida, rigida e di alte prestazioni. Gli assemblaggi disponibili sono vari, di buona o ottima qualità, pur a fronte di prezzi molto elevati. Una bicicletta perfetta per le gare in pianura, ma poco a suo agio in salita e molto poco confortevole; una bicicletta chiaramente specialistica, tra le migliori in assoluto della sua categoria, senza dubbio la migliore per qualità costruttiva e possibilità di personalizzazione. Una bicicletta chiaramente non per tutti, ma che saprà fare la felicità dei pochi che sapranno usarla veramente (e che avranno anche un bel portafogli gonfio ...).

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Twitter