La bici Wilier 101 Air oggetto del test è assemblata con il gruppo Campagnolo Record meccanico, con ruote Fulcrum Racing 3 e componenti FSA.

Nonostante sia una bici aero e l’assemblaggio non al top assoluto, il peso non è elevato, mentre la posizione in sella è giustamente sportiva, in questo simile alla 101 SR. Sin dai primi colpi di pedale si apprezza l’ottima rigidità del telaio, superiore al 101 SR ed in assoluto competitiva con le migliori bici aero del mercato. Ottima in particolare la rigidità e la scorrevolezza del movimento centrale, ma anche il triangolo posteriore dimostra una elevata rigidità e reattività. Con queste dovute premesse è ovvio scoprire una trasmissione della potenza realmente efficace, che porta a prestazioni molto competitive in pianura. L’ottima trasmissione della potenza si rivela efficace anche in salita, dove le prestazioni rimangono molto elevate. Sorprendente la precisione di guida, con uno sterzo sempre saldo, ben stabile in discesa, ma anche molto veloce negli inserimenti in curva. Una bici che sembra avere le carte in regola per essere una delle protagoniste del settore.

 

 

 

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Twitter
X

Right Click

No right click