mastehead


E’ da tempo che Wilier non presentava un nuovo telaio in acciaio ed i nuovi modelli Jaroon e Jaroon+ colmano ampiamente questa lunga assenza, facendosi sicuramente perdonare, viste le loro caratteristiche tecniche.

Due biciclette nate quasi per caso, dalla passione di alcuni dipendenti Wilier, che volendo realizzare una bicicletta Gravel particolare hanno iniziato a “sognare”, da quel sogno sono nati due nuovi modelli, vediamone le caratteristiche tecniche.

Questo articolo è riservato agli abbonati a Ciclonline Digital, per abbonarti clicca qui.

 

Come detto, alcuni dipendenti Wilier volevano realizzare, per uso privato, una bicicletta Gravel; ovviamente lavorando nel settore non bastava un semplice telaio, ma volevano una cosa speciale, che non esistesse in commercio. Piano piano i “piani alti” si sono interessati all’idea e da li si è giunti poi ad uno studio organico della bicicletta.

Per i tubi si sono scelti dei tubi in acciaio Chro-Mo a doppio spessore con saldature interne; questo particolare tipo di saldatura apporta il materiale di giunzione all’interno del tubo, lasciando la superficie esterna perfettamente liscia. Il successivo trattamento superficiale del telaio conferisce allo stesso un colore titanio lucido che lo protegge nel tempo.

 

La geometria è specifica e differenziata per entrambi i modelli, il primo con ruote da 28 pollici e possibilità di montare copertoni larghi fino a 42 millimetri, il secondo con ruote 29er Plus e copertoni da 3 pollici di larghezza.

 

Il telaio ha i freni a disco ed il passaggio dei cavi esterno, serie di sterzo differenziata e forcella in fibra di carbonio (rigida nella versione 29erPlus).

 

Tra gli elementi caratteristici segnaliamo la lavorazione dei forcellini posteriori, l’attacco della pinza freno posteriore e soprattutto la qualità delle saldature e della realizzazione del telaio nel suo complesso.

Ancora c’è da dire che nella versione con ruote da 28 pollici nulla vieta di adottare pneumatici prettamente stradali.

Una bicicletta di altissima qualità costruttiva, molto personale, quasi unica, come poche altre novità del 2017; certamente non farà numeri di vendita, ma è una bicicletta per intenditori e cultori dell’ottima meccanica e qualità costruttiva.

 

 

 

 

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click