Wilier ha appena presentato il nuovo modello 799.

 Il nuovo telaio è integralmente inedito e si posizione al top della nuova gamma Wilier. Tramite un nuovo processo di realizzazione del telaio in carbonio si è riusciti a far scendere il peso del telaio a 750 grammi nella taglia M. Accanto alla diminuzione del peso, molto consistente rispetto alla Superleggera SLR, si è ottenuto un incremento della resistenza del 35% agli urti ed un assorbimento delle vibrazioni superiore al 12%. Ovviamente non è diminuita la rigidità. Il nuovo telaio abbandona, inoltre il reggisella integrato, per tornare ad una soluzione convenzionale, strada che sempre più costruttori stanno prendendo, decretando la fine di una moda, quella del reggisella integrato, che non ci ha mai visto sostenitori e di cui abbiamo sempre messo in evidenza gli aspetti critici. Rimane la serie di sterzo differenziata, ma con un tubo di sterzo corto e con evidenti nervature di rinforzo. Il tubo orizzontale è molto grande, quasi quanto l’obliquo, anch’esso over-size. Il movimento centrale è ben dimensionato e dotato di un nuovo standard messo a punto insieme ad FSA. Il nuovo standard prevede un asse da 30 millimetri ed una larghezza del movimento centrale di 86 millimetri, da qui il nome 386Evo. Compatto il triangolo posteriore e contraddistinto da una sezione contenuta dei tubi. La forcella è dedicata a questo modello ed ha steli semi dritti.

 

 

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Twitter