mastehead

 

 

 

Il Wilier Granturismo è stato presentato lo scorso anno ed è rimasto immutato per il 2012.

 


Il telaio monoscocca presenta dei tubi con diversi spigoli vivi il cui orientamento permette una migliore rigidità ed assorbimento delle vibrazioni. Il telaio non è leggerissimo (1150 grammi dichiarati), mentre le geometrie non sono specifiche per questo modello e comuni al resto della gamma Road di Wilier. La posizione in sella maggiormente rialzata viene raggiunta con un attacco più corto del normale. Il tubo verticale è molto lungo per ospitare un reggisella FSA SL-K, ed una sella personalizzata Wilier. FSA in alluminio anche l’attacco e la piega. La bici adotta il gruppo Ultegra per i comandi, il pacco pignoni, la catena, il cambio ed il deragliatore. FSA SL-K la guarnitura, FSA i freni. Le ruote sono Fulcrum Racing 3, non presente il porta borraccia ed i pedali. Così assemblata la bici ha un prezzo di circa 3200 Euro. Il telaio è molto ben realizzato, ottima la cura nei dettagli, però il peso soffre dell’eccessivo mix di componenti. I freni FSA sono modulabili, ma non potenti come un impianto Ultegra ed in generale il telaio è tra i più pesanti della categoria. Il comfort è buono, ma non al livello dei diretti concorrenti perché soffre di una geometria non specifica. Buona la maneggevolezza e la rigidità generale. Valide le ruote Fulcrum Racing 3. Le prestazioni generali sono modeste e si collocano nel gradino più basso della categoria, è un buon compromesso tra comfort e prestazioni, ma nel confronto diretto si scopre che altri competitors riescono a fare meglio. Per questo il prezzo è, alla fine, troppo elevato.

 

Aspetti positivi

Estetica curata

Rifiniture

Equilibrio di guida

 

Aspetti negativi

Assenza pedali e porta borraccia

Mix componenti

Potenza dell’impianto frenante

Prezzo

Peso

 

 

 

 

 

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click