Esistono differenti diametri e lunghezze di reggisella, oltre a differenti arretramenti, vediamo pregi e difetti della varie soluzioni.

 

 

I diametri più in uso dei reggisella sono 31.6 e 27.2 millimetri, a questi due se ne affiancano molti altri. Non conviene uscire però da questi due valori perché poi diventa un problema trovare un eventuale ricambio. Per la lunghezza esistono dimensioni da 250 a 450 millimetri, la lunghezza ideale dipende dal progetto del telaio, ma una lunghezza di 350 millimetri è da considerarsi standard.

Se il reggisella è troppo lungo è sempre sconsigliato tagliarlo, soprattutto se è in fibra di carbonio. Allo stesso modo, non si può sollevare il reggisella oltre il limite minimo segnato sullo stesso.

A meno che non ci troviamo di fronte ad un telaio particolare, la necessità di un reggisella troppo lungo o troppo corto indica una errata misura del telaio per le nostre misure antropometriche.

L’arretramento del reggisella indica di quanto il centro della testa è arretrato rispetto all’asse dello stesso reggisella, questo valore influenza la posizione della sella ed il suo avanzamento.

I valori di arretramento sono diversi, si va da zero (la testa del reggisella si trova proprio in asse con il tubo) fino ad arretramenti cospicui, oltre i 35 millimetri.

In realtà, valori standard sono tra i 15 ed i 25 millimetri, quelli più diffusi.

Un arretramento di zero millimetri lo si usa sulle bici da cronometro, altrimenti la sua adozione indica un telaio troppo grande per le nostre necessità; al contrario, arretramenti eccessivi indicano un telaio troppo piccolo.

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Twitter