Iniziamo un “lungo viaggio” che ci porterà a scoprire come si genera uno dei maggiori fastidi che colpiscono i ciclisti e le cicliste: il dolore alle parti intime.

Sono molti i ciclisti e le cicliste che lamentano, già dopo pochi minuti in sella alla propria bicicletta, dolori al cosiddetto soprassella e che possono essere individuati come segue:

dolore al gluteo ed alle protuberanze ischiatiche

dolore al pene, al perineo ed ai genitali negli uomini

dolore alle grandi e piccole labbra nelle donne

dolore nella minzione dopo una uscita in bicicletta

Occorre ora evidenziare altri aspetti importanti del dolore: la sua intensità, la sua persistenza dopo essere scesi dalla bicicletta, la sua insorgenza dal momento che iniziamo a pedalare.

A questi fattori, vanno aggiunti eventuali fattori extra bicicletta, per esempio una infiammazione delle vie urinarie in corso ecc.

Non va poi dimenticato, che se pure il problema presenta aspetti comuni, ogni individuo ed ogni connessa problematica è un caso a se, che va studiato nei minimi dettagli prima di poter delineare una cura efficace: che sia farmacologia, di nuovi componenti, abbigliamento differente o un nuovo assetto in sella.

L’errore che tutti commettono è di andare dal ciclista, così i primi soldi che si spendono è per una nuova sella, poi arriva la visita dal biomeccanico ed infine il consiglio dell’amico: “ci devi fare il callo” …

Nel frattempo il dolore aumenta … ed i problemi si sommano e si acuiscono invece di ridursi …

Nel prossimo articolo analizzeremo le problematiche extra bicicletta, le prime che devono essere analizzate e su cui si deve indagare.

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Twitter
X

Right Click

No right click