Il marchio di abbigliamento tecnico da ciclismo, ASSOS of Switzerland, è lieto di annunciare una nuova partnership con Cylance Pro Cycling Team. Nata dall’iniziativa di ASSOS di supportare e promuovere il ciclismo femminile, questa sponsorizzazione biennale comprenderà ovviamente anche lo sviluppo di kit di abbigliamento personalizzati per tutte le stagioni. L’impegno preso con Cylance Pro Cycling segna la prima partnership di ASSOS con un pro team femminile. ASSOS lavorerà a stretto contatto con Cylance Team per cogliere tutti i feedback sui prodotti specifici per la donna e favorire l’innovazione e lo sviluppo di questi capi.

Cylance Pro Cycling rappresenta il meglio del ciclismo femminile, con atlete provenienti da cinque paesi. Non potevamo scegliere partner migliore per la nostra prima sponsorizzazione nel ciclismo professionistico femminile,” ha dichiarato Phil Duff, CEO di ASSOS. “Questo è un grande traguardo per noi come brand e adesso non vediamo l’ora di lavorare fianco a fianco con la squadra per sviluppare la nuova generazione della nostra collezione femminile.”

 

Team Cylance Pro Cycling inizierà la stagione 2018 con abbigliamento ASSOS questa settimana al Australian Women’s Tour Down Under, vestendo la maglia Aero Jersey ed i pantaloncini laalaLai personalizzati. Degli altri capi personalizzati per il team saranno presentati in Febbraio al Team Cylance Camp a Barcellona, seguiti poi dal kit estivo ed invernale.

Abbiamo un roster fenomenale per il 2018,” ha detto Manel Lacambra, GM di Cylance Pro Cycling. “Siamo pronti per una grande annata ed avere un top brand come ASSOS a supportarci ci aiuterà di certo, grazie a capi tecnici dalla performance impareggiabile”.

 

Utilizzare abbigliamento confortevole è parte integrante della gara quando stai tutto il giorno in sella,” ha riferito Giorgia Bronzini, due volte Campionessa del mondo ed atleta Cylance nel 2018. “E’ un grande onore essere supportati da un brand con una tale esperienza nell’abbigliamento da ciclismo. Non vedo l’ora di provare i nuovi capi!”

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter