mastehead

 

Francesca Baroni seconda a Saccolongo

Oggi i ciclocrossisti hanno disputato la prova del Master Smp internazionale a Saccolongo (Padova). Sui prati e sentieri padovani il miglior risultato tra gli alfieri Selle Italia – Guerciotti – Elite l’ha ottenuto Francesca Baroni, toscana della Versilia, seconda nella corsa femminile open. Le ragazze under 23 hanno dominato la gara open: prima s’è classificata Sara Casasola, che della categoria è Campionessa d’Italia, e terza Gaia Realini. La Baroni ha confermato di attraversare un buon momento di forma: domenica scorsa è giunta sesta nel Campionato d’Europa delle under 23 sempre in Veneto, a Silvelle.

JAKOB CONQUISTA IL PODIO – A Saccolongo c’era molta curiosità attorno a Jakob Dorigoni, tricolore degli under 23, pure lui appartenente al team Selle Italia-Guerciotti-Elite. Per Dorigoni la corsa padovana ha rappresentato il ritorno alle competizioni dopo l’attività su strada interrotta in settembre a causa della frattura dello scafoide sinistro. Nel suo primo cross della stagione autunno-inverno 2019-20 il corridore dell’Alto Adige è arrivato terzo nella corsa open in cui ha trionfato l’elite valtellinese Nicolas Samparisi. S’è classificato secondo l’under 23 Filippo Fontana, trevigiano e figlio d’arte; significa che due azzurri ai recenti Campionati d’Europa hanno preceduto Jakob, che ha tolto il gesso al braccio sinistro il sei novembre.

Dorigoni è partito bene, pedalando per un paio di giri nelle prime due posizioni. “Poi – spiega Alessandro Guerciotti, team manager – Jakob è scivolato in quinta posizione, rimanendoci per un giro. Comunque nella seconda parte della corsa ha rimontato posizioni e per lunghi tratti ha occupato o la terza o la quarta, alternandosi con Folcarelli. A fine gara il mio corridore ha conquistato il terzo posto, evidenziando un bel colpo di pedale”.

In linea di massima Guerciotti junior è soddisfatto: “Non ci attendevamo di più, a Jakob manca il ritmo di gara: un conto è allenarsi sui rulli e praticare podismo col polso ingessato, un altro è gareggiare anche con variazioni di ritmo. A noi va bene una sua crescita graduale”.

Relativamente al team Selle Italia-Guerciotti –Elite, a Saccolongo è stato bravo anche l’under 23 Federico Ceolin, classe 2000, quinto assoluto nella gara open.

X

Right Click

No right click