mastehead

Dopo la barretta energetica pre gara, vediamo come preparare un ottimo pasto dopo gara, economico, ma soprattutto realmente efficace, meglio di qualsiasi barretta energetica!

Anche in questo caso dobbiamo ragionare con la testa e non con gli occhi di chi guarda “beota” la pubblicità, palese o occulta ... convinto anche di saperla lunga ...

Una barretta energetica post gara deve reintegrare in primis le proteine, che occorrono per la rigenerazione delle fibre muscolari, e poi i carboidrati, per ristabilire le giuste riserve di energia. I grassi non servono, meno ci sono meglio è.

Ecco quindi, che a mio avviso, possiamo realizzare un ottimo pasto dopo gara, con prodotti naturali e facilmente recuperabili in commercio.

Già conoscete gli ottimi panini morbidi dell’Eurospin, ogni panino pesa 50 grammi ed ha solo 3,1 grammi di grassi, 152 kcal, 26,1 grammi di carboidrati e 4,4 grammi di proteine, da non trascurare anche il piccolo apporto di sodio 0,75 grammi.

Al panino aggiungiamo due fette di bresaola, sempre acquistata all’Eurospin, sempre dal costo irrisorio, che ha ottimi valori nutrizionali, solo (per le due fette) 61 kcal, 0,8 grammi di grassi, 0,2 grammi di carboidrati, 13,2 grammi di proteine e 1,4 grammi di sale.

Così realizzato, il nostro panino avrà un peso di circa 90 grammi: 213 kcal, 3,9 grammi di grassi, 26,3 grammi di carboidrati, 17,6 grammi di proteine e 2.15 grammi di sale.

Le percentuali sono le seguenti (circa):

Grassi 17%

Carboidrati 50%

Proteine 33%

Cioè del tutto assimilabile, se non meglio delle migliori barrette post gara in commercio, ma ad un costo di un decimo .... con prodotti facilmente reperibili, del tutto naturali.

Un paio di panini assicurano un immediato ristoro, ma soprattutto l’assimilazione di principi nutritivi che realmente servono all’organismo in quel momento.

 

 

 

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click