mastehead

La glutammina integratore ciclismo effetti positivi

allenamento ciclismo salita 1

 

Nel mercato degli integratori alimentari, questo amminoacido è spinto per il suo sedicente effetto anticatabolico e stimolante sulla sintesi proteica.

 

Infatti, secondo alcuni, la glutammina favorirebbe il recupero e la sintesi proteica, oltre a stimolare la secrezione dell’ormone della crescita. In realtà, non sossistono prove scientifiche di questi effetti, questo la dice lunga sul potere del marketing e sull’incompetenza di tanti “esperti” ...

Fino ad oggi, infatti, non c’è stato uno studio scientifico che ha dimostrato gli effetti positivi dell’assunzione di glutammina nello sport, ci si basa sui pareri positivi che hanno espresso molti sportivi che l’hanno usata.

E’ da segnalare però, che spesso e volentieri lo sportivo incrementa le sue prestazioni e testimonia la bontà di un prodotto somministrato in via sperimentale anche quando la “pillola” è costituita da zucchero e colorante ... Da segnalare poi che se la pillola non è colorata funziona poco, mentre se è colorata va una “bomba” ...

Quindi fino ad oggi è certo che non c’è una vera ricerca scientifica che ne abbia dimostrato la sua efficacia, ma solo test che non hanno un valore scientifico e la cui attendibilità non è stata dimostrata.

Certo è che la concentrazione di glutammina nel sangue diminuisce con l’attività fisica intensa e prolungata, da qui, secondo alcuni, la necessità di assumere glutammina come integratore energetico.

Altro aspetto discusso della glutammina, è la sua capacità di aumentare le difese immunitarie dell’organismo. Questa funzione sarebbe da attribuire alla glutammina in quanto fornitrice di energia ai linfociti e macrofagi deputati alla difesa dell’organismo.

Se pure questa funzione è scientificamente provata, è ancora da dimostrare che un’assunzione massiccia di glutammina migliori le difese immunitarie dell’organismo, soprattutto in un soggetto sano, come dovrebbe essere uno sportivo.

Altro aspetto della glutammina, è la sua capacità di favorire l’ingresso di acqua nelle cellule muscolari, oltre che di altri principi attivi, ma non è ben chiaro quanto una sua iperconcentrazione possa migliorare la prestazione sportiva.

Altrettanto non dimostrata la sua capacità di aumentare la produzione di testosterone.

Secondo alcuni studi, in presenza di sovrallenamento i livelli ematici di glutammina sarebbero minimi e la sua integrazione favorirebbe il recupero fisico. Anche in questo caso però, non cìè stato mai uno studio scientifico che potesse realmente provare tali effetti positivi sull’organismo e si è trattato solo di considerazioni “pilotate”: sei stanco, hai i valori di glutammina bassa, assumi glutammina che ti passa ... Non è proprio così che funziona ...

Fino ad oggi quindi, gli effetti della glutammina sono stati provati più che altro da chi aveva interesse a venderla ...

 

 

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click