La glutammina integratore ciclismo pericoloso ecco perchè

allenamento ciclismo salita 3

 

Abbaimo visto gli effetti positivi della glutammina, quando e quanta assumerne, ma ci sono anche degli effetti negativi? E’ pericolosa per l’organismo e per la nostra salute?

Vediamo di chiarire le cose.

 

 

Come tutti gli integratori, la glutammina non è affatto immune da effetti collaterali, anche gravi ed irreversibili.

A suo vantaggio, ma soprattutto a vantaggio di chi la vende, è che per avere un effetto infausto immediato occorre assumerne così tanta che non è una evenienza sostostanzialmente possibile ... Quindi anche se ne prendete 50 grammi al giorno sicuramente non stramazzerete al suo moribondi o almeno in teoria no, ma non è scientificamente provato che non avvenga ...

D’altro canto, non è che un uso massiccio di glutammina protratto nel tempo non abbia effetti collaterali nefasti, se non altro a livello renale, ma in un soggetto sano (prima dell’assunzione, ovvio ...) eventi dannosi possono avvenire anche dopo molti anni.

Da qui, la sicurezza di chi vende integratori, di farla sempre franca anche consigliando di tutto e di più, dopo cinque anni che ti ho venduto quella roba è colpa mia se sei in dialisi?

Come tutti gli integratori proteici, la glutammina sovraccarica il sistema renale, perchè il metabolismo delle proteine si basa sul fatto che quelle in eccesso per l’organismo vengano espulse dal sistema renale. Questa, riassunta molto sinteticamente, è scienza ...

Poichè una normale alimentazione moderna è già ricca di proteine, capite da soli che qualsiasi altro apporto proteico viene espulso dai reni ... Altra cosa assodata da migliaia di ricerche scientifiche (quelle verre ...).

In parole povere, la glutammina la assumete per bocca e la espellete con la pipì ... Ben poca di quella assunta servirà al suo scopo, tra l’altro non scientificamente dimostrato ...

E’ quindi controindicata in modo categorico in diete già ricche di proteine, in soggetti con disturbi renali e poi in gravidanza e sotto i 12 anni di età.

Vedremo poi le mie opinioni e considerazioni.

 

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Twitter