Indice articoli

 

Analisi del test

 

Pur se le differenze sono minime, queste sono significative. L’assunzione di Nitrowatt Evo ha sempre permesso un miglioramento delle prestazioni, la successiva prova massimale ha dato sempre risultati migliori. Questo perché l’utilizzo del Nitrowatt Evo migliora la capillarizzazione e l’efficacia del riscaldamento, permettendo agli atleti di iniziare il test con una migliore predisposizione muscolare al test massimale. Interessante anche la capacità degli atleti di mantenere più a lungo una elevata prestazione, a dimostrazione della migliore ossigenazione dei muscoli. Il miglioramento delle prestazioni, durante le tre settimane di test, è da attribuire unicamente al miglioramento dell'allenamento, cosa che è avvenuta anche nei soggetti che non hanno assunto Nitrowatt Evo. Interessante notare come l’assunzione di Nitrowatt Evo ha permesso un leggero miglioramento delle prestazioni rispetto al vecchio Nitrowatt. Effettivamente c’è una maggiore e più rapida assimilazione del prodotto, che si traduce in una migliore capillarizzazione del muscolo e migliori prestazioni nel test. La nuova formula, inoltre, si dimostra più efficace anche con differenti atleti, dove tutti ne avvertono l’azione, confermata dal test. In precedenza alcuni atleti, invece, riuscivano solo in modo marginale a migliorare le proprie prestazioni, cosa che ora non avviene vista la maggiore efficacia generale del prodotto.

 

Conclusioni

 

Avevamo già dimostrato l’efficacia del +Watt Nitrowatt, ora il nuovo Nitrowatt Evo si dimostra ancor più efficace. Permette all’atleta di massimizzare l’efficacia del riscaldamento e presentarsi alla partenza della gara con muscoli meglio ossigenati e meglio preparati alla prova atletica. La sua efficacia permette prestazioni superiori nei primi 30-40 minuti di gara, vantaggio che permane, poi, per tutta la durata della prestazione atletica. In competizioni brevi ed intense, il suo apporto può risultare fondamentale per il risultato finale. Per contro in prove molto lunghe, con partenze molto lente la sua efficacia è nulla.  Inoltre è da considerare che per la sua massima efficacia il suo uso va abbinato ad un buon riscaldamento pre gara e ad una alimentazione ed integrazione alimentare corretta. Rispettati questi principi generali, il suo uso è di certo efficace e positivo per ottenere il massimo delle proprie prestazioni atletiche. A margine, segnaliamo come è ben avvertibile la differenza tra il vecchio Nitrowatt ed il nuovo Nitrowatt Evo, a dimostrazione di come anche in questo settore l’evoluzione sia costante e proficua (almeno in questo caso specifico).

 

Per saperne di più:

+Watt

Sito web: www.watt.it

 

 

 

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Twitter