mastehead

Da un punto di vista fisiologico e biochimico l'acido alfa lipoico (anche chiamato " acido tioctico", "protogen", "POF: pyruvate oxidation factor", "L. casei acetate factor" ) è considerato una pseudovitamina.

In altri termini, ha un'azione vitamino-simile e, sebbene in piccole quantità, può essere prodotto dall'organismo umano. Nel corpo umano le funzioni dell'acido lipoico sono molteplici. L'acido alfa lipoico una sostanza con marcate proprietà antiossidanti/antiradicali che vengono espletate sia a livello delle membrane cellulari sia all'interno delle cellule. L'azione antiradicali dell'acido alfa lipoico riguarda la diretta neutralizzazione di alcuni tipi di radicali liberi e, indirettamente, la rigenerazione ed il potenziamento della vitamina C, Vitamina E, glutatione e Coenzima Q10. Un'altra azione dell'acido alfa lipoico, come coenzima, è di trasformare il piruvato (metabilita del glucosio) in acetato e renderlo disponibile per la produzione di energia nel ciclo di Krebs. L'acido alfa lipoico facilita quindi il metabolismo degli zuccheri in senso energetico. La sua azione è favorita e potenziata dalle vitamine B1 e B6 e dal piruvato stesso. L'azione dell'acido alfa lipoico sugli zuccheri ha come conseguenze importanti la possibilità di sostenere la normalizzazione in situazioni di iperglicemia (diabete) e diminuire il quantitativo degli zuccheri che possono essere trasformati in grasso. Per questo motivo l'acido alfa lipoico trova impiego in Germania come integratore complementare nelle terapie delle complicanze del diabete (es.: neuropatia diabetica). In ambito sportivo e non, può essere utilizzato per facilitare la riduzione della massa grassa e nelle prestazioni di resistenza per "meglio carburare" il consumo di zuccheri e meglio neutralizzare i radicali liberi che vengono formati durante lo stress fisico. Per la sua struttura chimica l'acido alfa lipoico è in grado di legarsi a metalli potenzialmente tossici (es.: mercurio derivante da amalgame dentali, metalli pesanti presenti in ambienti fortemente inquinati, etc..) svolgendo quindi un'azione disintossicante soprattutto a livello epatico. Tenere presente che studi di natura farmacocinetica hanno dimostrato che l'assunzione orale di acido alfa lipoico determina il massimo dell'assorbimento della sostanza a livello ematico dopo 30-60 minuti dall'ingestione.

 

 

 

INGREDIENTI:

 

Amido di mais, acido lipoico, gelatina (involucro), silice micronizzata, magnesio stearato, vitamina B6 e vitamina B1.

 

 

 

INFORMAZIONI NUTRIZIONALI:

 

Analisi media                       per capsula

 

Valore energetico                               1,3 kcal (5,6 kj)

 

Proteine                                98 mg

 

Carboidrati                           160 mg

 

Grassi                                    0 g

 

Vitamina B1                          1,4 mg (127% RDA*)

 

Vitamina B6                          2 mg (143% RDA*)

 

Acido Lipoico                       200 mg

 

 

 

QUANDO: Negli sport di resistenza agevola il metabolismo degli zuccheri in senso energetico migliorando la performance di durata. Nella vita quotidiana aiuta nelle diete ipocaloriche per la perdita di massa grassa e nelle situazioni di perglicemia associate al diabete.

 

 

 

MODO DI ASSUNZIONE E DOSAGGIO: Negli sport di resistenza, 2 o 3 capsule prima dello sforzo o prima dei pasti. Nella vita quotidiana 1 o 2 capsule prima dei pasti. CONFEZIONE: 60 capsule (200 mg di acido lipoico/capsula).

 

 

Per maggiori info: www.watt.it

 

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click