Le condizioni meteo dei tre giorni precedenti la data dell’evento, non possono garantire un sereno svolgimento della manifestazione, per tanto il CO con estrema serietà e senso di responsabilità annuncia il cambio data. Il tutto è rinviato a martedì 1 Maggio, sperando in condizioni meteo migliori. Già attiva la procedura per la richiesta di rimborso quota iscrizione, qualora gli atleti lo desiderino.

Non ce la sentiamo”, con questa parole Matteo Pedrazzani, presidente della ASD che avrebbe organizzato la gara programmata per questo week end, annuncia la scelta di annullare la prova e rimandarla al 1 Maggio 2018. Continua Pedrazzani “è davvero per noi un rammarico; anche i lavori per l’allestimento della tensostruttura erano già iniziati e fino a pochi minuti abbiamo cercato tutte le soluzioni per riuscire a farla; ma credo che il mio e nostro dovere sia fare una attenta analisi dei limiti e delle criticità della nostra organizzazione. La responsabilità è davvero alta, sia nei confronti di chi corre, sia nei confronti di chi gratuitamente mette a disposizione il proprio tempo per l’organizzazione di questa manifestazione. Lo devo ammettere, può capitare di riuscire a bilanciare le pessime condizioni meteo con un’ottima logistica come struttura, docce, riscaldamento e molto altro, infatti un motto che mi piace citare è: “non esiste buono o cattivo tempo, ma buono o cattivo equipaggiamento”, ma in questo caso con estrema sincerità ammetto che la nostra logistica prevede dei limiti, non abbiamo “l’equipaggiamento adatto” e non siamo in grado di gestire i servizi basilari in queste condizioni più estreme”.

Già dalla prima mattina, a Carpenedolo, la neve si sta accumulando, oltre 10 cm in due ore; il pessimo meteo dei prossimi giorni, unitamente la freddo, non permetterebbe di sciogliersi ed il rischio di far correre sul ghiaccio gli atleti è troppo alto.

Pedrazzani analizza in modo molto serio la situazione: “...è vero, domenica non è prevista la pioggia, ma di certo è previsto il gelo (-3° / -4° alle 6,30, ora in cui i volontari dovrebbero iniziare a lavorare non è il massimo) e quasi sicuramente è anche prevista una bella e simpatica nebbia, aggiungiamo il ghiaccio sul percorso, cosa volete che vi dica. Non me la sento. Abbiamo previsto tutto, deviazioni di percorsi, personale aggiuntivo, ulteriori riscaldamento, ma alla fine abbiamo voluto capire i limiti logistici e non farli pesare sugli atleti; per una gara che vuole essere una giornata di divertimento per chi corre e per chi lavora. Poi voglio dirvi anche altri aspetti tecnici, chi monta la struttura non può montare i teli del tetto fino a sabato perché ora nevica (e anche domani); abbiamo chiesto le docce della palestra, ma sono giustamente occupate dalla circostanza “elezioni”; sabato, giorno di allestimento esterno piove o nevica tutto il giorno e i volontari non sarebbero troppo felici; la preoccupazione che le docce non possano supportare l’acqua calda per i quasi 800 atleti iscritti, il terrore dei problemi sanitari dovuti ad ipotermia (problema già vissuto ad Asola nel 2015) o alle cadute per ghiaccio; no per carità, non ce la sentiamo di prenderci questa grande responsabilità, per noi deve essere una giornata di divertimento; ok la pioggia, ok il fango, ma le neve ed il ghiaccio ci spaventano, non siamo pronti.”

Il CO ha valutato tutte le opzioni possibili con l’amministrazione, la Polizia Locale e gli organi competenti, anche la scelta delle possibili date e l’unica soluzione è il martedì primo Maggio, altre opzioni sono state scartate per via di concomitanze con altre gare di simile livello, o con eventi locali che precludono la convivenza con i numeri della Energy Marathon.

Il Comitato Organizzatore comunica che è già attiva la pagina dedicata per la procedura di rimborso, sul sito della manifestazione. Ogni atleta iscritto potrà chiedere o il rimborso della quota o l’iscrizione automatica alla gara 2019; coloro che non effettueranno nessuno comunicazione (solo esclusivamente attraverso la pagina dedicata) verranno ritenuti automaticamente iscritti alla gara programmata per il 1 Maggio 2018. Il rimborso sarà effettuato singolarmente ed in maniera esclusiva tramite bonifico. Per gli atleti iscritti solo alla gara singola, verrà rimborsata l’intera quota; mentre per quelli iscritti tramite abbonamento ai circuiti (Easy, Brixia, River) sarà rimborsata la quota ridotta in quanto l’abbonamento ha un prezzo cumulativo agevolato.

Questo il link della procedura: http://www.energymarathon.it/rimborsi/

La gara rimane comunque inserita e valida per tutti i circuiti in cui è coinvolta, in quanto i resto delle tappe non subiscono modifiche.

Per tutte le informazioni relative alla procedura di rimborso è attiva la casella mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Web: www.energy.marathon.it

Social: https://www.facebook.com/

 

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter