Parliamo con Benedetto Catinella, Direttore di Inkospor, di ciò che differenzia un integratore o una barretta energetica di qualità da una scadente o di ridotta efficacia, quali sono gli elementi da valutare e come effettuare una scelta di qualità, non di prezzo o di marketing.

  1. Oggi ci sono molti marchi di integratori alimentari, come effettuare una prima scelta in un mercato dove ogni giorno esce un nuovo marchio?

Vero, ogni giorno nasce un nuovo marchio ma non un produttore! Quello degli integratori alimentari è un mercato dove regna la più totale disinformazione e questo è favorevole per chi specula. Posso darvi un suggerimento? Chiedetevi, chi c'è dietro un marchio? Un commerciale o un produttore? Quindi andate su Google e cercate “Inkospor chi siamo?” poi fate la stessa domanda ma con il nome di un altro marchio!!! La risposta sarà evidente.

 

  1. Integratori idro salini, alcuni consigli per una scelta oculata?

E' bene precisare. Ci sono prodotti da usare durante l'allenamento che devono avere un buon apporto calorico, un modesto apporto di vitamine e minerali con PH neutro (Power Drink). Diversamente i prodotti da utilizzare dopo sono sali minerali che presentano un modesto apporto calorico e un ampio spettro di minerali e vitamine per un ottimo recupero idro-salino (Mineral light).

  1. Barrette energetiche proteiche, cosa valutare nella scelta?

Le barrette energetiche vanno provate poiché la qualità non può essere stabilita esclusivamente attraverso un'etichetta. Si può tuttavia capire se un prodotto è valido di prova o no, ad esempio delle buone barrette non devono contenere coloranti e conservanti artificiali. Molto importante è verificare l'apporto calorico in base al peso della barretta. Deve essere valutata la digeribilità sotto sforzo e se richiedono acqua perché un buon prodotto non deve mettere sete.

  1. Gel di zuccheri, come valutarli?

Buona norma è verificare gli ingredienti. Si trovano sull'etichetta in ordine decrescente, dal più al meno presente. Ottimale è una giusta combinazione tra maltodestrine e fruttosio poiché garantisce una veloce, costante e duratura fonte di energia. E' importante la presenza di elettroliti e vitamina B1 che favoriscono il metabolismo dei carboidrati ed anche in questo caso non devono mettere sete.

  1. L’importanza degli integratori post allenamento, come sceglierli?

Gli integratori post allenamento o gara devono compensare o ripristinare tre tipologie di recupero:

1. Idro-salino, che reintegra i minerali e le vitamine persi con il sudore.

2. Fisiologico, che accorcia i tempi di recupero.

3. Muscolare, per la ristrutturazione dei muscoli dopo una intensa attività.

  1. La prevenzione dei crampi, tanti prodotti in commercio, quali caratteristiche devono avere?

Per contrastare i crampi è utile assumere, dopo ogni forte sudorazione, sali minerali poco calorici (Mineral Light). Anche l'assunzione di un magnesio di alta qualità è un'ottima soluzione.

 

  1. Gli aminoacidi ramificati, quale qualità dei prodotti in commercio?

La qualità degli amminoacidi ramificati si può capire solo utilizzandoli. Non è possibile trarre una conclusione esclusivamente dalle etichette che, spesso, sono ingannevoli. E' comunque importante precisare che i BCAA dovrebbero essere ingeriti secondo una determinata proporzione L-leucenina, L- isoleucina, L-valina (2:1:1). Se aumentiamo l'apporto di un amminoacido anche gli altri devono aumentare in proporzione.

L'assunzione di soli amminoacidi ramificati non dà grandi benefici se non in presenza di tutti gli altri amminoacidi essenziali.

  1. Le proteine in polvere, come sceglierle?

La qualità di una proteina è fondamentale per ottenere i benefici desiderati. Molto importante è il profilo amminoacidico. Gli amminoacidi proteinogenici si distinguono tra non essenziali, semi-essenziali ed essenziali. Questi ultimi non possono essere prodotti dal corpo ma devono essere assunti tramite l'alimentazione.

Il nostro corpo può sintetizzare gli amminoacidi non essenziali grazie agli amminoacidi essenziali. Ad oggi il metodo che consente al consumatore di valutare la qualità di una proteina è il calcolo del punteggio chimico. Più è alto, tanto più è nutriente. Stranamente le altre aziende non parlano di questo metodo di valutazione, perché? Forse perché consente al consumatore di stabilire l'efficacia della sua proteina.

  1. Qualche consiglio buono per i ciclisti?

La giusta scelta di un integratore è importante per non spendere soldi inutilmente. La domanda è: Cosa scegliere? Il prezzo più basso perché tanto sono tutti uguali? Il marchio che fa più o meno pubblicità ingannevole? Oppure il marchio che garantisce il miglior rapporto qualità prezzo e maggior trasparenza? Inkospor dà la possibilità al consumatore di verificare personalmente. Come? Attraverso l'iniziativa “Porte aperte alla Inko”.

Basta contattarci per tutte le info.

www.inkospor.it

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Twitter