mastehead

 

Le omologazioni

Ci sono differenti omologazioni, le principali sono quella Europea (CE), USA (CPSC) ed Australiana (AS), queste ultime sono le più severe. E’ preferibile, quindi, scegliere un casco che presenti più omologazioni.

 

Il peso

Un casco molto leggero rimane sicuro, perchè deve comunque superare dei test di omologazione, che sono comunque test standard. Ecco quindi che si può ridurre il peso riducendo la superficie della testa coperta dal casco o riducendo gli spessori della calotta. Il casco rientra nei test di omologazione, però per forza di cose non assicura una protezione uguale a quella di caschi più estesi. Dopo tutto non possiamo sapere in quale punto la nostra testa sbatterà a terra e quante volte sbatterà. In questo c’è forse una lacuna dei test di omologazione. Un casco di qualità e che protegge bene la testa ben difficilmente scende sotto i 200 grammi, più facile che si attesti intorno ai 230 grammi.

La pulizia

Meglio sempre pulire il casco con acqua e sapone neutro. La pulizia è necessaria soprattutto per eliminare il sudore, che rovina gli interni ed il polistirolo.

Quando dura un casco?

In alcune Nazioni è fatto obbligo ai costruttori di inserire una scadenza nei loro caschi, tale scadenza varia tra i tre ed i cinque anni. Con il tempo, infatti, i materiali con cui è realizzato il casco tendono a perdere le loro originali caratteristiche e quindi il casco potrebbe non essere più sicuro. E’ bene non oltrepassare la durata di cinque anni, anche in presenza di un uso molto moderato. In caso di caduta, quando il casco ha ricevuto un colpo, se pure risulta in ottime condizioni è sempre bene sostituirlo.

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click