mastehead

 

Il nuovo telaio Cervélo S3 è realizzato in fibra di carbonio monoscocca, con tubi dal profilo aero, nuovo triangolo posteriore e nuova forcella a steli dritti. Il passaggio dei cavi è interno.

 

 

La bici oggetto del test è assemblata con il gruppo Shimano Ultegra 11v, con guarnitura Rotor e ruote Mavic, attacco e manubrio in alluminio 3T, reggisella in fibra di carbonio e sella Fi’zi:k. Così assemblata, la bici ha un peso di 7.4Kg.

 

Road test

 

La bici oggetto del test è ben assemblata, senza eccellere, ma è un buon esempio di bici di medio livello, solo le ruote Mavic potrebbero essere di gamma superiore. Come sempre, valido l’utilizzo del gruppo Shimano Ultegra: silenzioso, preciso, di buona qualità, con una valida ergonomia dei comandi ed una frenata più che buona. Discreto il comfort di marcia della bici, se pure non è la sua qualità migliore. Valida anche la guarnitura Rotor. Le ruote Mavic, con copertoncini Mavic, sono valide per scorrevolezza ed affidabilità, sono delle ottime ruote da allenamento. Ottima la stabilità, con la bici sempre sicura in ogni condizione di utilizzo; discreta la maneggevolezza, ma è chiaramente una bici pensata per andare forte in rettilineo. La rigidità del telaio è ottima ed unita alla buona aerodinamica porta a prestazioni generali eccellenti in pianura. Lenta in accelerazione, causa il peso, in pianura, a passo costante, esprime prestazioni più che ottime. In generale una bici competitiva, vicina alle migliori top gamma. L’assemblaggio proposto, buono ma non al top, limita in parte le prestazioni, che comunque sono di alto livello in termini assoluti. Una bici molto competitiva in pianura ed in tutte quelle gare dove l’aerodinamica e la rigidità del telaio svolgono un ruolo importante.

 

Voto alla bici in test 9/10

 

 

 

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click