Orba, ultima tra le grandi factory del settore, ha presentato la sua bici Aero, l’Orbea Orca Aero, vediamo come è fatta ed i suoi limiti.

Il disegno del nuovo telaio Orbea Orca Aero riprende quello di altri telai aero, con un baricentro basso, tubi dalla sezione aero, un obliquo largo e piatto ed un orizzontale molto schiacciato. Il triangolo posteriore è molto compatto e con tubi di grande sezione. Il passaggio dei cavi è interno ed il reggisella ha profilo aerodinamico, con collarino integrato nel telaio. I freni sono tradizionali e posizionati in modo classico.

La bici nel complesso è ben fatta, ma per nulla innovativa, anzi rimane indietro rispetto alle ultime proposte, riteniamo che difficilmente avrà successo vista l’agguerrita concorrenza ed il livello tecnico che queste bici hanno raggiunto.

Fosse stata proposta dieci anni fa, avrebbe avuto successo, oggi ben difficilmente …

 

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Twitter