La parabola delle City Bike

 

Durante il periodo degli incentivi per l’acquisto delle bici, il settore che maggiormente ne aveva tratto beneficio era proprio quello delle City Bike. L’incentivo aveva spinto molte persone ad acquistare una city bike, più per l’offerta vantaggiosa che per reale necessità; inoltre, l’incentivo rendeva appetibili bici che diversamente non sarebbero state prese in considerazione, sia per motivi economici, sia perché il reale utilizzo era del tutto sporadico, oppure da sconsigliare di mantenere una bici costosa in strada per molte ore. Finiti gli incentivi e finito l’effetto “affare”, il mercato è letteralmente crollato e tornato in mano alle bici iper economiche, quelle che si acquistano nella grande distribuzione o di marchi sconosciuti. Un peccato per quelle city bike ben realizzate e di pregio, ma effettivamente ci vuole molto coraggio a lasciare allucchettata ad un palo una bici da 1000 e più Euro per tutto il giorno.

Il fenomeno non viene affrontato da nessuno, se non da chi ha già intravisto un congruo guadagno … targare le bici e sottoporle all’assicurazione obbligatoria, che nel caso potrà essere estesa anche al furto e incendio …

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Ultime News

Ultime Notizie Gare