mastehead

 

 Panorami Unici

Durante l’attività sportiva, il nostro organismo utilizza differenti fonti di energia, in base alla disponibilità ed alla richiesta dell’organismo.

Quella più rapidamente utilizzabile durante la contrazione muscolare è il creatinfosfato, che però è disponibile in quantità bassissima nel nostro organismo e quindi sufficiente solo per i primi secondi di un’attività sportiva.

Questa fonte di energia è caratterizzata comunque, da una grande immediatezza di utilizzo e da una grande potenza erogabile, se pure per brevissimo tempo.

I carboidrati vengono immagazzinati sotto forma di glicogeno e glucosio nel fegato e nei muscoli. Il glicogeno muscolare costituisce la seconda forma di energia, di breve ma intensa durata, ed interviene immediatamente dopo il creatinfosfato.

Successivamente si ricorre al glucosio, che ci permette un’ottima scorta di energia.

L’altra fonte di energia è costituita dalla metabolizzazione del tessuto adiposo, che costituisce la maggiore fonte di energia dell’essere umano.

In casi particolari, come in presenza di ridotta alimentazione e forte depauperamento delle tradizionali scorte di energia, l’organismo fa ricorso anche alle proteine presenti nei muscoli per produrre energia.

 

 

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click