mastehead

allenamento extra1

 

Condropatia rotulea bicicletta cura e rimedi

Una volta accertata l’infiammazione, il trattamento consiste nel riposo, nell'uso di antinfiammatori e nella fisioterapia.

 

Una volta superato lo stato di sofferenza locale e rafforzato il muscolo a sufficienza, può essere ripresa l’attività ciclistica con gradualità, previo controllo della posizione e dei componenti che possono aver generato il problema.

 

Nelle prime fasi di riavvicinamento alla bicicletta è auspicabile una posizione di scarico rotuleo, quindi si adottano pedivelle più corte del normale (con femori di lunghezza inferiore ai 38 cm si useranno pedivelle da 165 cm, per femori tra i 38 ed i 42 cm pedivelle da 167,5 cm e con femori oltre i 42 cm pedivelle da 170 cm). 

 

Anche la sella dovrà essere alzata giungendo ad un angolo tra coscia e gamba, misurata posteriormente al ginocchio, di 160 gradi, invece che degli ottimali 135-155 gradi e si dovrà provvedere ad alzare il manubrio per mantenere identico il dislivello sella-manubrio; infine, anche le tacchette possono essere spostate in avanti di 2-3 millimetri preferendo una pedalata di punta, mentre tutte le altre proporzioni dell'assetto in bicicletta vanno mantenute identiche.

 

In questo periodo si dovrà privilegiare allenamenti non intensi, senza salita e favorendo ritmi di pedalata medio-alti con rapporti mediamente più corti del normale. Dopo questo periodo di transizione, si potrà tornare all'assetto ottimale, ristabilendo le corrette misure di tacchette, pedivelle ed altezza sella.


 

 
 
 
 
 
 
 
 
FacebookTwitter
X

Right Click

No right click