Roger Kluge vince la tappa 17 del Giro d'Italia, Steven Kruijswijk sempre in Maglia Rosa


Il corridore tedesco Roger Kluge (IAM Cycling) ha vinto la diciassettesima tappa del 99º Giro d'Italia, da Molveno a Cassano d'Adda di 196 km. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Giacomo Nizzolo (Trek - Segafredo) e Nikias Arndt (Team Giant - Alpecin).

Steven Kruijswijk (Team Lotto NL - Jumbo) indossa ancora Maglia Rosa di leader della Classifica Generale.

RISULTATO FINALE

1 - Roger Kluge (IAM Cycling) - 196 km in 4h31'29", media 43,317 km/h

2 - Giacomo Nizzolo (Trek - Segafredo) s.t.

3 - Nikias Arndt (Team Giant - Alpecin) s.t.

MAGLIE

Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - Steven Kruijswijk (Team Lotto NL - Jumbo)

Maglia Rossa, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Algida - Giacomo Nizzolo (Trek - Segafredo)

Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Damiano Cunego (Nippo - Vini Fantini)

Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin - Bob Jungels (Etixx - Quick-Step)

CLASSIFICA GENERALE

1 - Steven Kruijswijk (Team Lotto NL - Jumbo)

2 - Esteban Chaves (Orica Greenedge) a 3'00"

3 - Alejandro Valverde (Movistar Team) a 3'23"

4 - Vincenzo Nibali (Astana Pro Team) a 4'43"

5 - Ilnur Zakarin (Team Katusha) a 4'50"

Il vincitore, subito dopo il traguardo, ha dichiarato: "Sono professionista da sei anni e questa è la grande vittoria che ho sempre cercato. È un sogno. Non era assolutamente programmata. Stavo lavorando per Heinrich Haussler, ho chiuso il buco per lui ma ho visto la possibilità di rimanere davanti. La linea d'arrivo era molto vicina. È una sensazione strana. Ieri eravamo molto dispiaciuti per aver scoperto che la squadra avrebbe chiuso a fine anno ma abbiamo deciso di fare gruppo ed è meraviglioso ottenere una vittoria per cancellare il dispiacere".

La Maglia Rosa ha dichiarato: "È stata una giornata lunga ma piacevole. Mi sono goduto la Maglia Rosa in gruppo quanto potevo perché sapevo che sarebbe stata l'ultima giornata semplice prima delle tappe più dure, a cominciare da domani. Sarà un finale di tappa difficile e spettacolare con una discesa complicata ma sono pronto".

TAPPA DI DOMANI

Tappa n. 18 – Muggiò - Pinerolo – 240 km

Tappa dal finale difficile dopo i primi 170 km pianeggianti. Nella prima parte si attraversa tutta la pianura Padana nord-occidentale da Milano fino a Torino lungo strade prevalentemente rettilinee e dalla carreggiata ampia. Si attraversano alcune città di discrete dimensioni ed è necessario segnalare la presenza dei comuni ostacoli al traffico. Giunti a Pinerolo (unica asperità la Colletta di Cumiana) si passa sul traguardo per scalare una prima volta il Muro di via dei Principi d’Acaja e quindi affrontare Pramartino (4,6 km al 10,4% medio) per poi, dopo una discesa molto impegnativa, ritornare a Pinerolo per gli ultimi 3 km.

Ultimi km

Ai 2500 m dall’arrivo si svolta a sinistra e si sale per via Principia d’Acaja (450 m al 14% con punte del 20%, su pavé e carreggiata stretta). Segue una discesa ripida e impegnativa fino all’abitato di Pinerolo. Ultimi 1500 m piatti con alcune curve e un breve tratto in lastricato. L’arrivo è posto al termine di un rettilineo largo 8 m e lungo 350 m su fondo asfaltato.

PHOTO CREDIT: ANSA - PERI / DI MEO / ZENNARO

Ufficio Stampa Ciclismo RCS Sport

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Ultime Notizie Gare

Ultimi Articoli Alimentazione - Fisiologia - Biomeccanica - Allenamento - Q&A