Il podio del Campionato Italiano della Corsa a Punti Under 23. Da sinistra: Filippo Rudi, Riccardo Donato e Cezari Grodzicki (Credits: Foto Soncini)

Il primo amore non si scorda mai, e per Riccardo Donato la pista rappresenta da sempre fonte d’ispirazione e teatro di soddisfazioni. Il velodromo di Dalmine ha regalato una serata di gioia all’atleta del Team Brilla che si è laureato Campione Italiano Under 23 della Corsa a Punti al termine di una grande prestazione. In una prova dominata dalle maglie della Selle Italia-Cieffe-Ursus, alle spalle del padovano si è classificato Filippo Rudi, medaglia d’argento, mentre Cezari Grodzicki (Team Palazzago) ha completato il podio di giornata.

E’ stata una serata fantastica”, il commento del 22enne padovano. - “Sono venuto a Dalmine motivato a far bene: la condizione è buona e ho cercato di dare tutto per conquistare questo tricolore. Sia io che Pippo (Filippo Rudi) e Mirco (Sartori) siamo andati fortissimo, è una soddisfazione che ripaga i tanti sacrifici fatti. Ringrazio il presidente Ivan Parolin, Gian Pietro (Forcolin), Marco (Gemin), tutto lo staff e i miei fantastici compagni, questa maglia è per tutto il Team Brilla”.

Donato - che in carriera può vantare un titolo di Campione Juniores nell’Americana (2012) - ha totalizzato 84 punti, 12 in più del compagno di squadra Rudi (72), mentre Grodzicki ha chiuso la propria prova a 68 lunghezze. Il portacolori della Selle Italia-Cieffe-Ursus ha prevalso in un’edizione caratterizzata da un nuovo format promosso dalla Federazione Ciclistica Italiana che ha sostituito la settimana tricolore di ciclismo su pista.

Abbiamo cercato di rendere la corsa dura sin dall’inizio per mettere in difficoltà i numerosi velocisti presenti”, ha aggiunto Donato. - “Pippo ha una grande gamba e l’ha dimostrato anche qui: nelle gare su strada è sempre in fuga o davanti a tirare, il compagno di squadra che tutti vorrebbero avere. Lo stesso discorso vale per Mirco, abbiamo fatto corsa parallela e siamo riusciti a controllarla fino alle ultime volate. Dopodiché mi sono ritrovato davanti e sono riuscito a vincere tre sprint di fila ottenendo i punti necessari per conquistare questa maglia”.

Ha replicato al vincitore un soddisfatto Rudi: “Oggi Riccardo era fortissimo, sono felice, si è meritato questa gioia. Lui ha tanta esperienza in questo tipo di gare ma credo di essermi difeso bene. Il nostro gioco di squadra ha funzionato alla perfezione, questo è un piazzamento che dà morale in vista dei prossimi appuntamenti su strada”.

Questa prestazione mi riempie d’orgoglio, è una vittoria di squadra cercata e pienamente meritata”, il commento del Direttore Sportivo del Team Brilla Marco Gemin. - “Crediamo fermamente nella multidisciplinarietà e nel nostro piccolo stiamo mettendo in pratica dei concetti che stanno pagando nel ciclismo moderno, peraltro ribaditi dallo staff tecnico delle selezioni nazionali”.

Ufficio Stampa Team Brilla

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Twitter