mastehead


Polini Motori trasforma il meglio in massimo.

E, in questo caso, non si parla di performance in pista, ma di emozioni. Quelle uniche e indimenticabili che solo una competizione come il Giro d’Italia può regalare.

Alla sua prima partecipazione alla storica gara che attraversa l’intero Paese, l’Azienda bergamasca sta lasciando la propria firma da protagonista con il motore E-P3.

Le condizioni meteo nella prima settimana di corsa non hanno reso vita facile ai ciclisti amatoriali che hanno preso parte alle sette tappe sino ad ora disputate. In condizioni estreme e di stress competitivo il motore Polini E-P3 ha dimostrato tutta la sua affidabilità e potenza, tanto che in nessuna delle tappe (cadauna di oltre 100 km) non solo non è stato necessario fare un cambio di batteria, ma ogni concorrente ha tagliato il traguardo con un alto margine di percentuale disponibile.

Ricordiamo che il motore Polini E-P3 partecipa al Giro E con la squadra BFD BIKEFORDREAM. La e-bike road di OLMO, concepita appositamente per questa competizione, ha una perfetta integrazione con il motore Polini E-P3: la rigidità strutturale del telaio in carbonio è studiata per sfruttare al meglio la potenza del motore E-P3, ma nei tratti di percorso più guidati risulta maneggevole e scorrevole.

© Polini Motori SpA

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click