Il team U23 Polartec parteciperà al Tour de Normandie per la sua prima gara della stagione


Per il direttore della squadra U23 Polartec, Rafa Díaz Justo, “Il Tour de Normandie è un po' più accessibile per noi rispetto al Tour de Bretagne. La lunghezza delle tappe sono più adatte per la nostra categoria e il numero di partecipanti sopra i 25 anni è limitato. Questo perchè alcune delle squadre in gara al Tour de Bretagne fanno anche il Tour de France”.

Il Tour de Normandie sarà un'ottima esperienza per i ciclisti della squadra U23 Polartec. “Con questa gara possono imparare di più sulle difficili condizioni di gara nel Nord Europa, nel paese dei passisti e velocisti, e del vento e della pioggia. L'esperienza nel nord della Francia è essenziale per qualsiasi ciclista competitivo, che deve imparare a correre in condizioni di gara difficili, che poi si riprensantano spesso durante le gare come il Tour de France. Prima imparano come correre qui, meglio è per il loro futuro come ciclisti professionisti”.

Il direttore del team ciclismo di Polartec ritiene che in questa stagione “La Fondazione Alberto Contador ha una squadra che potrebbe adattarsi molto bene a questo tipo di gare, in particolare quattro ciclisti che sono esperti nel correre in condizioni di forte vento: Juan Camacho, Diego Pablo Séville, Harrison Jones e Daniel Viegas. Supportati da due arrampicatori d'eccezione, Fran Pérez e Daniele Cantoni, che potrebbero fare la differenza nelle salite più dure. Sarà interessante focalizzarci sui nostri punti di forza”.

Tutti i corridori del team U23 Polartec sono stati inclusi nelle competizioni in Francia e in Spagna. “E' un peccato che Iker Eskibel sia caduto a El Guerrita domenica scorsa, perché è uno dei nostri piloti più in forma in questo inizio di stagione”, spiega Díaz Justo. “Non è stato fortunato, ha fratturato il radio sinistro e spero che si riprenderà molto rapidamente. Claudio Clavijo si sta riprendendo da una tendinite e prenderà parte alle gare in programma, compresa la tappa di Zamora dove ha vinto l'anno scorso a Siviglia; Il Trofeo Iberdrola (Domenica) e Ontur martedì della prossima settimana”.

Il programma si concluderà con la settima e ultima tappa del Tour de Normandie, così come la quarta gara nella Coppa di Spagna, il Momparler Memorial. “Sicuramente abbiamo iniziato l'anno con più cautela rispetto allo scorsa stagione: il nostro obiettivo è quello di arrivare meno stanchi alla fine della stagione. I nostri atleti stanno migliorando di settimana in settimana, progressione che vediamo attraverso il lavoro svolto. Le due settimane che ci attendono saranno davvero intense, e non vediamo l'ora di arrivarci carichi e motivati”, conclude Rafa Diaz Justo.

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Ultime Notizie Gare

Ultimi Articoli Alimentazione - Fisiologia - Biomeccanica - Allenamento - Q&A