I Campionati italiani di ciclocross 2019 sono scattati questa mattina al parco dell’Idroscalo di Milano con la regia organizzativa del Gruppo Sportivo Selle Italia – Guerciotti – Elite che ha messo in palio il Gran Premio Mamma e Papà Guerciotti.

Il ligure Matteo Gabelloni (Uc Imperia Ranieri) è il nuovo campione italiano della categoria Esordienti classe 2006. Residente a Genova, festeggia la sua quarta vittoria della stagione. Completano il podio Nicholas Travella (Gs Cicli Fiorin) e Christian Fantini (Sc Cavriago), rispettivamente secondo e terzo. Gabelloni e Travella hanno presto preso la testa della corsa e hanno duellato fino alla fine. Gabelloni era riuscito a prendere un leggero margine di vantaggio nell’ultimo giro, ma nel finale Travella è riuscito a rientrare. Poco male. Nello sprint Gabelloni – diretto dall’ex professionista Giosuè Bonomi – è riuscito a vincere.

È stata una gara molto combattuta con un bel duello contro Nicholas Travella. Sapevo che a fine corsa avevo delle grandi potenzialità, sono riuscito ad avvantaggiarmi e poi sul rettilineo d’arrivo sono arrivato a braccia alzate. Quattro vittorie, tanti secondi posti e oggi nella gara più importante dell’anno sono riuscito a vincere questa bellissima maglia tricolore. La dedico alla mia nuova squadra e al mio allenatore Giosuè Bonomi, oltre che alla mia famiglia che mi accompagna a tutte le corse”.

Terzo titolo tricolore in sei mesi per il brianzolo Matteo Fiorin che dopo aver vinto il Campionato Italiano su strada e della corsa a punti in pista, ha conquistato anche il titolo tricolore di ciclocross che un anno fa gli era sfuggito per un soffio. Oggi ha avuto la meglio di Mattia Settin (Team Velociraptors) con una bellissima vittoria in rimonta allo sprint. Terzo posto per l’altro lombardo Milo Marcolli (Busto Garolfo).

Queste le parole del neo tricolore Matteo Fiorin: “Sono contentissimo. È stata una gara molto combattuta fin dall’inizio. Prima eravamo in sei al comando poi una rottura ne ha tolto uno dai giochi e negli ultimi due giri si è deciso tutto e all’ultimo giro siamo rimasti solo io e Settin a giocarci la vittoria. Sicuramente oggi la multidisciplinarietà è stata molto importante e il fatto di praticare anche strada e pista mi ha aiutato in questa volata. Dedico la vittoria alla mia famiglia, alla squadra e ai miei amici”.

La mattinata si era aperta con la messa in palio delle maglie tricolori delle categorie amatoriali conquistate da: Lorenzo Cionna (Team Cingolani) – Elite Master; Giovanni Gatti (Team Castello Bike-Race) – M1; Marco Del Missier (Team Friuli Sanvitese) – M2; Carmine Del Riccio (Team Zanolini Bike) – M3; Elis Simeoni (Sacilese Euro 90 P3) – EWS; Massimo Folcarelli (Race Mountainbike Folcarelli) – M4; Gianni Panzarini (Drake Team Cisterna) – M5; Giuseppe Dal Grande (Gs Cicli Olympia) – M6; Michele Feltre (MtbSantamarinella) – M7; Chiara Selva (Spezzotto Bike Team) – W1; Tamara Fabbian (Alé Cipollini) W2.

FOTO SONCINI

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter
Accedi per commentare

Discuti questo articolo

INFO : Stai postando il messaggio come 'Guest'